Meriggio

Ossi di seppia

Meriggiare pallido e assorto
presso un rovente muro d’orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
schiocchi di merli, frusci di serpi

Nelle crepe del suolo o su la veccia
spiar le file di rosse formiche
ch’ora si rompono ed ora s’intrecciano
a sommo di minuscole biche.

Osservare tra frondi il palpitare
lontano di scaglie di mare
m entre si levano tremuli scricchi
di cicale dai calvi picchi.

E andando nel sole che abbaglia
sentire con triste meraviglia
com’è tutta la vita e il suo travaglio

in questo seguitare una muraglia

che ha in cima cocci aguzzi di bottiglia.

                                                 Eugenio Montale

non c'è rosa senza spine By GiuMa

MERIGGIO

Meriggiare pallido e assorto
presso un rovente muro d’orto,
ascoltare tra i pruni e gli sterpi
schiocchi di merli, frusci di serpi…


Tra le 10 citazioni che ho scandito finora il nostro intinerario nel fluire dell’anno non potevano mancare questi celebri versi degli Ossi di seppia (1925) di Eugenio Montale.

Essi rappresentano in poche parole vibranti un’esperienza sensoriale e spirituale che potremo ripetere anche noi in un pomeriggio estivo come quello odierno che scandisce l’inizio dell’estate, nel silenzio esteriore e, sopratutto nello spaziobianco dell’anima…

21 Giugno Pag.195

Breviario dei nostri giorni.

Gianfranco Ravasi

Ossi di seppia

Nelle crepe del suolo o su la veccia
spiar le file di rosse formiche
ch’ora si rompono ed ora s’intrecciano
a sommo di minuscole biche.

Osservare tra frondi il palpitare
lontano di scaglie di mare
m entre si levano tremuli scricchi
di cicale dai calvi picchi.

E andando nel sole…

View original post 27 altre parole

Solstizio d’estate 2019

Stonehenge Solstizio d’estate 2019: curiosità e come si festeggia nel mondo Quest'anno il Solstizio d'estate cade il 21 giugno, e sarà il giorno con più ore di luce: circa 15. Nell'arco degli anni però, il numero di ore di luce si è ridotto a causa dell’impercettibile rallentamento della rotazione terrestre, dovuto alle forze di marea esercitate dalla Luna... http://www.ilpiacenza.it/social/solstizio-d-estate-quando-cade-e-che-cosa-eContinua a leggere Solstizio d’estate 2019

Guida ai naviganti

http://www.thinkbigparma.it/project/la-citta-invisibile/

Questo Mondo non è Conclusione.
Un seguito sta al di là –
Invisibile, come la Musica –
Ma concreto, come il Suono –
Accenna, e sfugge –
La filosofia, non lo conosce –
E attraverso un Enigma, alla fine –
La sagacia, deve procedere –
Risolverlo, confonde gli studiosi –
Per ottenerlo, gli Uomini hanno sopportato
Il disprezzo di Generazioni
E la Crocifissione, esibito –
La fede scivola – e ride, e si ricompone –
Arrossisce, se qualcuno la vede –
Si aggrappa a un filo di Evidenza –
E chiede alla Banderuola, la direzione –
Un gran Gesticolare, dal Pulpito –
Forti Alleluia si accavallano –
I narcotici non possono calmare il Dente
Che rode l’anima –
http://www.emilydickinson.it/j0501-0550

non c'è rosa senza spine By GiuMa

guida-ai-naviganti-gianfranco-ravasi

👣🐟👣🐠👣

<<Io sono la via>>

Gv. 14,6

🐟🐠🐟🐠🐟🐠

<<“M’ero sperso. Annaspavo. / Cercavo uno sfogo. / Chiesi a uno. “Non sono”, / mi rispose, / “del luogo”>>.

Bisogno di guida-Giorgio Caproni

🐟🐠🐟🐠🐟🐠

<< Guardai: non c’era nessuno capace di consigliare, nessuno sa interrogare per avere una risposta>> 41,48

Kafka

🐟🐠🐟🐠🐟🐠

<< A chi mi domanda ragione dei miei viaggi, solitamente rispondo che so quel che fuggo, ma non quel che cerco>>.

Montaigne Saggi

Navigare è da sempre sinonimo di vivere e conoscere. Più che mai incerta, tuttavia, si è fatta la rotta per un’umanità spaesata. Ha ancora senso, allora, inseguire un approdo o bisogna rassegnarsi a procedere a vista? Gianfranco Ravasi ci propone un percorso di ricerca in cui una sapienza antica si confronta criticamente con i dubbi dell’uomo contemporaneo. La nave con cui l’autore ci invita a solcare l’oceano tempestoso della storia «batte bandiera cristiana» e la…

View original post 657 altre parole