si può viaggiare anche dal divano…

Nelle periferie del senso: si può viaggiare anche dal divano.  Il Festival Biblico in TV su Telechiara La voce dei protagonisti, i testimoni d’eccezione, le feste di piazza. Tutto in televisione. Fino al termine del festival, in onda ogni giorno, alle 19 e alle 23.15, su Telechiara – canale 14 del digitale terrestre, una striscia speciale dedicata … Leggi tutto si può viaggiare anche dal divano…

Ricordiamo la vita del giudici Falcone e Borsellino…

Giovanni Falcone e Paolo Borsellino settimana-delle-culture-gli-eventi-a-palermo-in-ricordo-di-falcone-e-borsellino  #SOUL - Maria Falcone ospite di Monica Mondo Pubblicato da Giovanna Maria Napoli EROI DELLA LEGALITÀ A 25 anni dalla strage di Capaci, ricordiamo la vita del giudici Falcone e Borsellino.  La loro morte non è stata vana, e la lotta alla mafia ha ottenuto importanti vittorie. http://www.stpauls.it I due magistrati … Leggi tutto Ricordiamo la vita del giudici Falcone e Borsellino…

Ricordando… :-) un :-) «veneziano di quelli che non se ne fanno più»

...  Lino Toffolo http://www.ilgazzettino.it >>> lino_toffolo_venezia_ricordo_cipriani La Grande Fuga di Lino Toffolo Ciao Lino! Da ilmondodiadriano.it/blog Eri stupendo in “Yuppi Du”. Un film che non si poteva non girare a Venezia e tu, non potevi non esserci. Una storia in cui tutti credevamo. Tu mi dicevi sempre “sarà forse la storia, il clima gioioso che […] Lino … Leggi tutto Ricordando… 🙂 un 🙂 «veneziano di quelli che non se ne fanno più»

l’Angelo annunziante

Enrico Garrou

E’ grande il piacere mio nel parlare degli angeli, nel mio sito ho pubblicato alcune poesie su queste creature luminose. Spero che la mia poesia sull’Angelo annunziante sia gradita.

L’Angelo annunziante

Quando apparve si scatenò un firmamento di arcobaleni,

astri vagavano nel blu del cielo come lacrime d’amore,

fiori umidi dal pianto dell’aurora sorrisero,

le rose narravano incanti, farfalle palpitavano sopra i fiori.

Nel suo volto scorreva il cosmo, le sue ali avevano riflessi d’oro,

i capelli erano biondi come di sposa bambina,

nella mano un giglio candido bagnato dai sogni,

il suo corpo era metamorfosi di luce,

luce di perle, che illuminava tutto.

Un soffio d’amore infinito riempì il mio cuore,

quando la parola uscì dal paradiso delle sue labbra

ed Io compresi: nelle parole artefici della luce e della visione

vidi il tuo volto, la tua bellezza che seduce la luna

e fa cantare gli astri, vidi il…

View original post 85 altre parole