PASSAGGIO A ROMENA…

non c'è rosa senza spine By nonno GiuMa

riscoprire “la bellezza delle cose semplici”

Per chi vuole conoscere Romena, o per chi già la conosce e vuole vivere un momento di pausa, per ritrovare i passi a ritmo del proprio cuore, Paolo Costa e Roberta Ravanelli propongono il momento intenso di ritiro “Passaggio a Romena

dalla sera del venerdì 12 aprile alla domenica 14 aprile.

Prossimi appuntamenti 2019

1-3 Marzo

Noi ci saremo ( GiuMa & Isa )

12-14 Aprile

7-9 Giugno

18-20 Ottobre

8-10 Novembre

Per informazioni e iscrizioni, contattare Roberta, cell 335 5289077 oppure

mail:

-roberta.ravanelli@yahoo.it

frapaolocostaPaolo Costa,collaboratore di Romena, segue vari percorsi, soprattutto per bambini, ragazzi e giovani.

. Si può inoltre contattare

340 5456998

frappa1969@gmail.com

per momenti di ritiro, preghiera, riposo, verifica e accoglienza qui a Romena, rivolti a religiosi, religiose e sacerdoti.

robertaravanelli2Roberta Ravanelli,collaboratrice di Romena. Da un’esperienza molto dolorosa che l’ha segnata indelebilmente nel profondo, ha…

View original post 77 altre parole

I BENEFICI CHE NON CONOSCEVI DELL’ALLORO (The Amazing Benefits Of Laurel That You Didn’t Know About)

🍃🥗🌱🍀

La ForzaDellaNatura's Blog

L’alloro è un ottimo rimedio naturale dalle proprietà antisettiche, digestive e stimolanti; efficace contro i dolori articolari e muscolo-tensivi, difende dagli sbalzi di temperatura e anche dalle punture d’insetti.

Benefici dell’alloro

L’Alloro è una pianta della famiglia Lauraceae diffusa nelle zone a clima mediterraneo e nota soprattutto come pianta aromatica da usare in cucina per insaporire le carni, ma questo bel sempreverde vanta anche notevoli proprietà salutari.

Greci e Romani lo consideravano sacro ad Apollo, padre di Esculapio – dio della medicina –  e ne usavano le fronde per incoronare poeti e condottieri, come simbolo di sapienza e gloria. Ancora oggi gli studenti che raggiungono la laurea, così come i poeti e gli atleti vittoriosi nell’antichità, vengono cinti con una corona di alloro posta sopra la fronte, divenendo così “laureati”.

I principi attivi dell’alloro

Le foglie di alloro sono ricche di principi attivi, tra cui

View original post 1.520 altre parole

“IL GABBIANO JONATHAN LIVINGSTON”

«Gli occhi vedono solo ciò che è limitato. Guarda col tuo intelletto, e scopri quello che conosci già, allora imparerai come si vola.»

non c'è rosa senza spine By nonno GiuMa

Immagine da: giulianacampisi.wordpress.com

E CRESCENDO IMPARI…

E crescendo impari che LA FELICITA’ non è quella delle grandi cose.

Non è quella che si insegue a vent’ anni, quando, come gladiatori si combatte il mondo per uscirne vittoriosi…

LA FELICITA’ non è quella che affannosamente si insegue credendo che l’ amore sia tutto o niente…

non è quella delle emozioni forti che fanno il “botto” e che esplodono fuori con tuoni spettacolari…

LA FELICITA’ non è quella di grattaceli da scalare, di sfide da vincere mettendosi continuamente alla prova.

CRESCENDO impari che LA FELICITA’ è fatta di cose piccole ma preziose…

…e impari che il profumo del caffè al mattino è un piccolo rituale di felicità, che bastano le note di una canzone, le sensazioni di un libro dai colori che scaldano il cuore, che bastano gli aromi di cucina, la poesia dei pittori della felicità, che basta il muso del…

View original post 723 altre parole

La fonduta di formaggio

🍀 Abbasso il Colesterolo 🙃

Creando Idee

La fonduta di formaggio è un piatto tipicamente svizzero, conviviale, pensato per riunire le persone intorno ad una pietanza collettiva gustosa e molto stuzzicante. La fonduta prevede la fusione di due o più formaggi in un pentolino apposito chiamato caquelon, cioè un contenitore in ceramica, ghisa, rame o acciaio dal fondo molto spesso, per evitare che il contenuto bruci. Sul fondo della pentola infatti si forma sempre una crosta assai prelibata che viene gustata per ultima. Le ricette per la fonduta sono numerose anche se le due più classiche sono quella svizzera, appunto, con groviera, vino e liquore, oppure quella valdostana, con la fontina. 400 g di formaggio fontina doc.30 g di burro 4 tuorli d’uovo 25 cl di latte intero fresco. Pan carrè oppure verdure facoltativo: olio al tartufo bianco o tartufo bianco in scaglie. Tagliate a pezzetti la fontina, ponetela in una ciotola e unitela al latte: lasciatela…

View original post 115 altre parole

UNDICI MINUTI di Paulo Coelho

Perché io sono la prima e l’ ultima
Io sono la venerata e la disprezzata, 
Io sono la prostituta e la santa, 
Io sono la sposa e la vergine, 
Io sono la madre e la figlia, 
Io sono le braccia di mia madre, 
Io sono la sterile, eppure sono numerosi i miei figli, 
Io sono la donna sposata e la nubile, 
Io sono Colei che dà alla luce e Colei che non ha mai partorito, 
Io sono la consolazione dei dolori del parto. 
Io sono la sposa e lo sposo,
E fu il mio uomo che nutrì la mia fertilità, 
Io sono la Madre di mio padre, 
Io sono la sorella di mio marito, 
Ed egli è il mio figliolo respinto. 
Rispettatemi sempre, 
Poiché io sono la Scandalosa e la Magnifica”.

La Lettrice Assorta

Oggi vorrei parlare di un romanzo interessante la cui pubblicazione risale ad un po’ di anni fa, firmato da Paulo Coelho e intitolato Undici minuti. 2018-10-10 08.53.10L’autore conferma  in questa opera la sua capacità di cambiare pelle ogni volta e regalare al lettore delle storie sempre diverse, caratterizzate dalla freschezza e dalla novità. Di Coelho ho già avuto modo di parlare qui sul blog, quando ho recensito Il vincitore è solo. Quello che ho apprezzato maggiormente in Undici minuti è la nota di vivacità e candore, quel pizzico di sottile guizzante ironia, la capacità di trattare importanti e drammatici argomenti senza perdere l’ottimismo, tutti elementi che da sempre contraddistinguono lo stile e la firma di Coelho. Non si può rimanere indifferenti leggendo la bellissima dedica della prima pagina che l’autore scrive ad un uomo e i suoi familiari, suoi estimatori, incontrati per caso a Lourdes. Parole toccanti che terminano così:…

View original post 482 altre parole

Tolkien: Ecco il primo trailer del film

Tolkien: Ecco il primo trailer del film sullo scrittore del Signore degli Anellihttps://youtu.be/Girzu81oS8Q Finalmente 20th Century Fox ha pubblicato il primo trailer del film biopic su J.R.R. Tolkien, che vede tra i protagonisti Nicolas Hoult (X-Men, La Favorita) e Lily Collins nei panni della moglie di Tolkien.... https://youtu.be/AWaCvTBwOEo Tolkien esplorerà gli anni formativi dell’autore e la sua scoperta dell’amicizia, dell’amore … Continua a leggere Tolkien: Ecco il primo trailer del film

🎼🎶🎵LeggiAmo🎵🎶🎼

da: Lezioni di immortalitàFLAMINIA CRUCIANI noncerosasenzaspine.com LE OSTERIE A me piacciono gli anfratti bui delle osterie dormienti dove la gente culmina nell’eccesso del canto, a me piacciono le cose bestemmiate e leggere, e i calici di vino profondi, dove la mente esulta, livello di magico pensiero. Troppo sciocco è piangere sopra un amore perduto malvissuto … Continua a leggere 🎼🎶🎵LeggiAmo🎵🎶🎼

ARACHIDI, DALLA NATURA UN CONCENTRATO DI BENEFICI E PREZIOSE QUALITÀ (Peanuts, From Nature A Concentrate Of Benefits And Precious Qualities)

🙏🏻🎼🎶🎵👍🏻

La ForzaDellaNatura's Blog

Studi di settore hanno rivelato che inserire nella propria dieta le arachidi vede ridursi visibilmente il rischio di malattie cardiache, così come l’indice di mortalità

Le arachidisono un alimento estremamente goloso, apprezzate da grandi e piccini per il sapore coinvolgente che arriva al palato e si fa ricordare a lungo.

Se consumate crude hanno un sapore che ricorda quello dei legumi, mentre nella versione tostata o fritta arrivano alle papille gustative portando con se un chiaro ed intenso tono zuccheroso, con persistenti note di cioccolato ed un seppur flebile ma riconoscibile sentore vegetale.

Le arachidi, appartenenti alla famiglia dei legumi, rientrano per volere popolare a pieno titolo fra le fila della frutta secca, alla stregua di mandorle, noci e nocciole.

Le arachidi, proteine allo stato naturale

Possiamo considerare le arachidi proteine allo stato naturale.

Un serbatoio di preziose proprietà e benefici, che la natura ci dona a…

View original post 907 altre parole

Tempo di…”cenci e frittelle”

🙏🏻🎼🎶🎵🍭💫✨💥

Creando Idee

Sono dolci tradizionali del carnevale assai gustosi e antichi, ma tuttora molto apprezzati, stiamo parlando dei “cenci o frittelle” così chiamati in Toscana, in questo periodo fornai e  pasticceri ne sfornano in gran quantità.Le frittelle di riso, con uvetta o senza, sono dette anche di San Giuseppe poiché venivano fatte proprio il 19 marzo in onore del santo; un segreto per rendere il riso più morbido è cuocerlo la sera prima.I cenci, ovvero dei rettangolini di pasta fritta col bordo sfrangiato, sono così definiti per il loro aspetto sgualcito simile a quello degli strofinacci. Sono diffusi non solo in Toscana ma anche in altre regioni italiane con tanti nomi diversi: donzellini, frappe, chiacchiere delle monache, fiocchi e così via, a testimonianza della loro grande popolarità. Altro gustoso dolce, non da meno quanto a bontà rispetto a frittelle e cenci, la schiacciata alla fiorentina, dolce tipico del Berlingaccio. Soffice e…

View original post 91 altre parole

Una canzone per Te

Questo è un libro che racconta la vita, anzi la canta. Ci sono canzoni care ai genitori che colpiscono con una potenza incredibile anche i figli: le ascoltano una volta, ne restano già affascinati e cominciano a cantarle. Ci sono canzoni che non hanno tempo. Oggi come quarant'anni fa, sono bellissime. ... http://www.mondadoristore.it/Una-canzone-per-te-Alberto-Pellai-Barbara-Tamborini/ GeoSt 2018/19 Comunicare … Continua a leggere Una canzone per Te

Al via il Capodanno Cinese

20190205 China:

YEAR OF THE PIG

norbertwebergermany.wordpress.com

il 2019 sarà l’anno del Maiale, ultimo segno dello zodiaco cinese, che viene associato alle caratteristiche di gentilezza, accondiscendenza, generosità, coraggio ma anche di irascibilità.

Creando Idee

Capodanno cinese è in realtà la definizione occidentale per quella che in Cina viene chiamata la Festa di Primavera o Capodanno lunare. Ma qual è il motivo per il quale la data può subire una variazione così considerevole. La spiegazione è che il calendario cinese si definisce lunisolare e come tale indica come inizio di ogni mese il novilunio: dipendendo dalla luna, i mesi possono subire una variazione di più o meno 29 giorni.Il capodanno cinese deve coincidere infatti con la seconda luna nuova dopo il solstizio d’inverno: di conseguenza ecco perché inizia oggi 5 Febbraio .L’origine del Capodanno cinese risale ad una leggenda di un tempo lontano, nel quale viveva in Cina negli abissi marini o in montagna il mostro Nian che, una volta all’anno, usciva dal suo nascondiglio alla caccia di umani e di bambini in particolare. La leggenda narra il mostro aveva solo due punti deboli: il…

View original post 230 altre parole