Prezioso

 

https://youtu.be/1Emxxfc0GKs
Povero tempo nostro

INEDITO. IL VIDEO IN ANTEPRIMA

povero tempo nostro
e povere fatiche
povera la Terra intera
che tutte intere le patisce
povero tempo nostro
e poveri questi giorni
di magra umanità
che passa i giorni e li sfinisce

lascia che torni il vento
e con il vento la tempesta
e fa che non sia per sempre
il poco tempo che ci resta

lascia che torni il vento
e dentro al vento la stagione
di quando tutto appassirà
per chi bestemmia le parole

di quando tutto appassirà
per chi bestemmia
le parole

parole e musica di Gianmaria Testa
Gianmaria Testa, voce e chitarra

GIANMARIA TESTA – PREZIOSO

11 tracce inedite

I brani del disco:

 

Povero tempo nostro è il brano che apre l’album. Questa canzone è stata il punto di partenza del lungo lavoro intrapreso da Paola Farinetti per dare vita e significato all’intero disco. “Era diventato impossibile tenere solo per me questa canzone, era necessario condividerla con quelli che hanno amato e amano Gianmaria”, confessa. La canzone parla della Terra, e la evoca in tutti i sensi della parola, è la terra in cui lavoriamo, quella in cui viviamo, il vento delle stagioni, il vento della tempesta che sorge contro coloro che oggi bestemmiano le parole.

 

In questo album sono solo due le canzoni che erano già state pubblicate, ma entrambe e per motivi diversi, non erano state diffuse o davvero poco, in Italia. Questa Pianuraè una magnifica interpretazione dell’adattamento di Sergio Bardotti – uscita in una raccolta di Ala Bianca dedicata a questo magnifico paroliere – di “Le plat pays” di Jacques Brel. La tua voce è invece una vecchia canzone di Gianmaria in una versione a due voci con la cantante portoghese Bia Krieger e l’intreccio di queste due voci così diverse dai loro timbri ed estensioni, crea una miscela unica ed emozionante.

 

Anche senza parlare è una canzone del 2014, scritta per Mauro Ermanno Giovanardi che voleva portarla al Festival di Sanremo dell’anno successivo. E Joe l’ha registrata con un altro arrangiamento e la sua sensibilità per inserirla ne “Il mio stile”, uscito nel 2015. A Sanremo non arrivò mai, era “troppo intellettuale”: ma per Gianmaria era quasi un sollievo.

 

Una carezza d’amor, Sotto le stelle il mare, Alichino e Dentro la maschera di Arlecchino sono stati originariamente scritti per voce e l’umanità di Paolo Rossi – artista a tutto tondo grande amico di Gianmaria – per diventare parte fondante dei suoi ultimi spettacoli teatrali, L’Arlecchino, il Molière e Rossintesta. Sono tracce, appunti, su cui il fonico Barillari ha fatto un meticoloso lavoro di scavo e recupero, ha cancellato i rumori di fondo e gli inevitabili disturbi di registrazioni casalinghe, ha cercato di bilanciare l’unica traccia di chitarra e voce ed è riuscito a restituire l’umanità e la bellezza della voce, ma soprattutto la pienezza artistica di Gianmaria Testa. Con Post-Moderno Rock, anche questa scritta per Paolo Rossi, Gianmaria scherza e si fa beffe di social network, selfie, l’ultimo modello di smartphone, e descrive un mondo tutto digitale senza ideologia o valori

 

I brani che chiudono il disco sono tratti da “Italy”, uno spettacolo fra musica e parole, tratto dall’omonimo poemetto di Giovanni Pascoli, che Gianmaria aveva lungamente portato nei teatri italiani accompagnato da Giuseppe Battiston.

Merica Merica è una canzone popolare che è stata interpretata anche da Caetano Veloso che Gianmaria cantò accompagnandosi con il dobro e l’armonica. Si sente dietro l’incomparabile voce di Battiston che legge alcune delle lettere piene di nostalgia che gli emigranti italiani scrissero alle loro famiglie che rimasero in patria. X agosto è la versione in musica della poesia popolare di Giovanni Pascoli che tutti abbiamo studiato a scuola, qualche volta a memoria. Gli stessi versi, senza alcun cambiamento, ma con la voce e la musica di Gianmaria acquisiscono forza e energia, restituendo a questa poesia tutta la sua tragica dimensione.

 

“Prezioso” è questo album postumo, un disco inaspettato, il più prezioso di tutti.

 

Ufficio stampa

Cocchi Ballaira per Las Chicas – cocchi.ballaira@adfarm.it – 3356831591

Francesca Tablino – francescatablino@gmail.com – 3334799195

 

Per ulteriori informazioni:

 

http://www.gianmariatesta.com

http://www.produzionifuorivia.it

http://www.egeamusic.com

non c'è rosa senza spine By GiuMa

Gianmaria Testa, il 18 gennaio esce l’album di inediti “Prezioso”

La copertina dell’album è un’opera originale dell’artista Valerio Berruti

Gianmaria Testa è stato il più “francese” dei cantanti italiani, amatissimo e rispettato in Francia e poi scoperto, accolto e mai abbandonato in Italia. Un uomo “diritto”, com’è stato definito, un artista onesto fino alla ritrosia, un talento purissimo.

Autore, compositore, cantante e per sempre anche capostazione, profondamente radicato alle sue Langhe piemontesi eppure con lo sguardo sempre verso l’altro e l’altrove, avrebbe compiuto 60 il 17 ottobre. Scomparso nel 2016, ha lasciato un vuoto incredibile.

“Prezioso”è il nono album dopo l’uscita di “Montgolfières”, il primo lavoro uscito in Francia nel 1995 e solo dopo in Italia, quando oltralpe era ormai un caso discografico. Come un dono finale di Gianmaria Testa, “Prezioso” si compone di undici nuove canzoni registrate per lo più in forma di appunti…

View original post 934 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google photo

Stai commentando usando il tuo account Google. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

Connessione a %s...

%d blogger hanno fatto clic su Mi Piace per questo: