Ildegarda di Bingen

Ildegarda di Bingenè stata una religiosa e naturalista tedesca. Benedettina, è venerata come santa dalla Chiesa cattolica; nel 2012 è stata dichiarata dottore della Chiesa da papa Benedetto XVI. Wikipedia

Decesso: 17 settembre 1179, Bingen am Rhein, Germania

www.abbazianovalesa.org/hildegarda.pdf

CONOSCI LE VIE

NELLE QUALI DIO TI VIENE INCONTRO

La Chiesa ringrazia per tutte le manifestazioni del «genio femminile» apparse nel corso della storia, in mezzo a tutti i popoli e a tutte le nazioni; ringrazia per tutti i carismi che lo Spirito Santo elargisce alle donne nella storia del popolo di Dio, per tutte le vittorie che essa deve alla loro fede, speranza e carità; ringrazia per tutti i frutti di santità femminile” (Giovanni Paolo II, Mulieris Dignitatem).

Tra queste donne singolari da ringraziare c’è senza dubbio Santa Ildegarda di Bingen, vissuta nella Germania del XII secolo. Una figura di donna e di santa dalla personalità straordinaria.
Tre anni fa si è celebrato il nono centenario della sua nascita. Una celebrazione che ha suscitato molta curiosità, che ha portato a nuovi studi su questa santa chiamata anche la “profetessa del Reno”. Ildegarda è anche la prima santa per la cui documentazione mi sono servito di Internet. Ho ceduto, devo ammetterlo senza alcuna resistenza, sia alla moda e sia alla curiosità. Volevo testare sulla Rete l’attualità della Santa. Col motore di ricerca Janas di “Tiscali.it” ho provato la sezione italiana. Sorpresa: segnalava la presenza di ben 82 pagine. Poi mi sono rivolto a “Tiscali.de” (sezione tedesca). Pensavo: “Ildegarda «gioca» in casa quindi…”. La risposta rapida di Janas: 816 pagine su di lei, con 21 siti correlati, in tedesco e in inglese. Conclusione: Ildegarda ed il suo messaggio sono sì frutto del passato, ma non sono ancora sor-passati. Eccone la figura ed il messaggio.

“Oh tu, fragile creatura … parla e scrivi ciò che vedi”

Ildegarda nacque nei pressi di Alzey (a circa 30 km da Magonza) da Matilde e Idelberto di Bermersheim. Era di famiglia nobile. Due particolarità si notarono subito nella bambina Ildegarda: era di intelligenza pronta ed acuta ma anche di salute fragile. La sua vita fu segnata da visioni celesti che cominciarono all’età di 5 anni come lei stessa raccontò:

“Nel mio quinto anno di vita vidi una luce così grande che la mia anima ne fu scossa però, per la mia tenera età, non potei parlarne…”….

>>>

www.donbosco-torino.it/ita

Immagine : www.ilcerchiodellaluna.it/central_Femm_Ildegarda.

Le rivelazioni private, riconosciute dalla Chiesa, sono strumenti preziosi per tutti i suoi membri, dalle più alte gerarchie ai più umili fedeli; sono manifestazioni divine dentro la storia dell’uomo, il quale, troppo spesso, si lascia distrarre e sedurre dalle dinamiche perverse del mondo; sono segnali che cercano di avvertire, ammonire, svegliare le intorpidite, o a volte annientate, coscienze. (Cristina Siccardi)>>>

La profezia sulla Chiesa di Ildegarda di Bingen

Con le sue idee sulla salute e sulla malattia Ildegarda di Bingen è riuscita più di molti medici moderni a individuare il punto debole del nostro tempo: le difficoltà della vita, un’alimentazione scorretta e l’assenza di valori morali! Per Ildegarda l’uomo è sano per natura, ma attraverso l’alimentazione e lo stile di vita influenza la sua salute. Una vita sana e sobria si fonda, secondo Ildegarda, sulle “sei regole auree di vita”.

– un’alimentazione corretta;

– l’uso delle forze curative presenti nella natura;

– la regolarità delle fasi di sonno e di veglia;

– un sano equilibrio tra lavoro e tempo libero;

– liberando il corpo dalle impurità e dalle sostanze nocive;

– impiegando le proprie forze curative spirituali.

In maniera estremamente dettagliata, Ildegarda espone i sintomi fisici e le malattie che possono derivare dai fattori di rischio spirituali. Se si comprendono i sintomi fisici nel loro senso più profondo, si possono riconoscere alla loro radice le cause spirituali e si può quindi individuare il sistema adatto per guarire. Ildegarda in questo precede la medicina psicosomatica del nostro tempo.

Da : Il cuore della Terra

La vita di Santa Ildegarda di Bingen pdf

Santa Ildegarda, gli alimenti della salute e… i “biscotti della gioia”

Ingredienti per una trentina di biscotti:

• 90 grammi di burro

• 70 grammi di zucchero di canna

• 35 grammi di miele

• 2 tuorli d’uovo

• 250 grammi di farina di farro bio

• 6 grammi di noce moscata

• 6 grammi di cannella

• 24 chiodi di garofano

1 In una terrina, mescolare spezie e farina.

2 Far fondere il burro, poi aggiungere lo zucchero, il miele e i tuorli d’uovo. Mescolare fino a quando si ottiene un impasto omogeneo.

3 Versare l’impasto nella terrina con la farina spezzata, poi mescolare il tutto fino a che si ottiene un amalgama che si stacchi dal bordo della terrina. Se l’impasto si attacca, aggiungere farina quanto basta.

4 Stendere l’impasto, poi tagliarlo in forme a piacere, anche con formine.

5 Far cuocere per 10-15 minuti a 180°.

Ildegarda di Bingen ci dice, riguardo a questi biscotti:

Dissolvono l’amarezza del cuore, lo calmano e lo dischiudono. Ma spalancano pure i cinque sensi, ti rendono gioioso, purificano i tuoi organi sensoriali, riducono gli umori nocivi e danno al tuo sangue una buona composizione. Ti rendono robusto, gioioso ed efficace nel tuo lavoro

it.aleteia.org/2017/09/21/ildegarda-bingen-alimenti-salute-biscotti/amp/

Immagine: claudiocanal.blogspot.it/2011/08/ildegarda

Annunci

4 pensieri su “Ildegarda di Bingen

  1. Hildegard von Bingen – Music and Visions
    The Origin of Fire – Music and Visions of Hildegard von Bingen

    1. Hymn: Veni Creator Spiritus 0:00
    2. Sequence: Veni Spiritus Eternorum Alme
    3. Antiphon: O Quam Mirabilis Est 7:17
    4. Vision 1 “The Fire Of Creation”: Et Ego Homus 10:47
    5. Vision 1 “The Fire Of Creation”: Et Audivi
    6. Sequence: O Ignis Spiritus Paracliti 15:43
    7. Vision 2 “Wisdom And Her Sisters”: Vidi Etiam 23:37
    8. Vision 2 “Wisdom And Her Sisters”: Prima Autem
    9. Responsory: O Felix Anima 29:12
    10. Vision 3 “The Fiery Spirit”: Iterumque Vocem 35:52
    11. Vision 3 “The Fiery Spirit”: Et Imago
    12. Hymn: O Ignee Spiritus 42:51
    13. Vision 4 “Love”: In Vera 52:59
    14. Vision 4 “Love”: Et Audivi Vocem
    15. Antiphon: Caritas Habundant In Omnia
    16. Antiphon: O Eterne Deus
    17. Hymn: Beata Nobis Gaudia

    As a child, I often saw or felt ‘entities’ from other worlds. Many children report supersensory experiences and one such child was Hildegard von Bingen.
    Hildegard of Bingen, (1098-1179) was born a tenth child to a German noble family. She was an influential and spiritual woman whose fierce devotion paved the way for future generations of women to succeed in fields from theology, to medicine, to music and art. At a very early age she claimed to experience supernatural visions of a powerful, transformative light, but she hid her prophetic abilities until much later in life. She was admitted into a convent at the age of eight, and was prepared for a life of hermetic devotion and meditation.

    Although Hildegard was not formally educated, her desire to record her visions and messages into book form was undeterred. She relied on secretaries to help transcribe her ideas onto paper and was a prolific writer on topics of philosophy, herbal medicine, the natural world, and a noted composer of hauntingly beautiful chants.
    Hildegard became a well-regarded authority and the Mother Superior of her convent. Around 1135, at age 42, she undertook a series of visionary symbolic paintings in unmistakable mandala-forms. While she did not make the illustrations herself, it is thought that she oversaw their production. These cosmic memories occur in myth and archetypes we readily recognize. The pictures were thought to be as strong or stronger than the words themselves. There is a gesltalt immediacy, what Hindu’s refer to as darshan, meaning the simultaneous act of seeing and being seen by a deity.

    She created a drawing, or illumination, in her manuscript Scivias (Know the Ways), circa 1140–50, of her defining vision, in which the great span of the universe revealed itself to her in a trance as “round and shadowy…pointed at the top, like an egg…its outermost layer of a bright fire.”

    Hildegard’s visions led her to channel cosmic laws into illuminations and illustrate invisible concepts such as ethers, air, and wind. She assigns meaning to these elements to represent such virtues as atonement, righteousness, and moderation.

    Central to her mandala paintings is the understanding of a ‘cosmic equilibrium’ and a reverence for all life. In her use of ‘quartering of the circle’ we recognize the four elements (fire, air, water and earth), an archetypal depiction also used by Native American sand painters for the four sacred directions. Her concept of Viriditas, the Greening, was a precursor to our ecology movement. She described this power as the agent of the God, a divine vitality, that was the animating life-force within all creation. This ‘Greenness’ was the very expression of Divine Power on Earth.

    Anonymous 4 is a female a cappella quartet, based in New York City. Their main performance genre is medieval music, although they have also premiered works by living composers such as John Tavener and Steve Reich. The group currently comprises Marsha Genensky, Susan Hellauer, Ruth Cunningham, and Jacqueline Horner (Jacqueline Horner-Kwiatek in more recent listings, following a marriage in 2008). Two membership changes have occurred during the group’s history. The original lineup included Johanna Maria Rose rather than Jacqueline Horner. In 1998, Ruth Cunningham left and was replaced by Jacqueline Horner. In 2008, Ruth Cunningham returned to the group in place of Johanna Maria Rose.

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...