I Magi …”L’Epifania ci insegna che ognuno ha la sua stella speciale nel cielo. Quella che illumina il nostro cammino, conosce già il nostro destino.”

img_stella cometa

“L’Epifania ci insegna che ognuno ha la sua stella speciale nel cielo. Quella che illumina il nostro cammino, conosce già il nostro destino.”

A. Curnetta

ReMagi

Dal vangelo secondo Matteo

Gesù nacque a Betlemme di Giudea, al tempo del re Erode. Alcuni Magi giunsero da Oriente a Gerusalemme e domandavano: «Dov’è il re dei Giudei che è nato? Abbiamo visto sorgere la sua stella, e siamo venuti per adorarlo». All’udire queste parole, il re Erode restò turbato e con lui tutta Gerusalemme. Riuniti tutti i sommi sacerdoti e gli scribi del popolo, s’informava da loro sul luogo in cui doveva nascere il Messia. Gli risposero: «A Betlemme di Giudea, perché così è scritto per mezzo del profeta: “E tu, Betlemme, terra di Giuda, non sei davvero il più piccolo capoluogo di Giuda: da te uscirà infatti un capo che pascerà il mio popolo, Israele”». Allora Erode, chiamati segretamente i Magi, si fece dire con esattezza da loro il tempo in cui era apparsa la stella e li inviò a Betlemme esortandoli: «Andate e informatevi accuratamente del bambino e, quando l’avrete trovato, fatemelo sapere, perché anch’io venga ad adorarlo». Udite le parole del re, essi partirono. Ed ecco la stella, che avevano visto nel suo sorgere, li precedeva, finché giunse e si fermò sopra il luogo dove si trovava il bambino. Al vedere la stella, essi provarono una grandissima gioia. Entrati nella casa, videro il bambino con Maria sua madre, e prostratisi lo adorarono. Poi aprirono i loro scrigni e gli offrirono in dono oro, incenso e mirra».

BUONA EPIFANIA A TUTTI

Poco tempo dopo l’omaggio al “Bambino Gesù” degli umili pastori, avvisati della nascita di Gesù dalla visione notturna degli Angeli, avviene l’Epifania, (parola greca dal significato di: manifestazione, comparsa) cioè il riconoscimento,- da parte del mondo pagano, rappresentato dai magi (dignitari e ministri di altre nazioni del mondo pagano),- della Maestà di Gesù. Papa Ratzinger riferiva: “Lo sguardo dei Magi arrivava lontano: erano persone che andavano alla ricerca di Dio e quindi di se stessi …” Infatti, alcuni studiosi del mondo pagano interpretando le antiche scritture attendevano la comparsa di una stella che avrebbe dato chiara indicazione della nascita di un Re di somma grandezza, di un Dio fatto uomo. Questi, seguendo la stella arrivarono a Gesù nato a Betlemme e riconoscendone la Sua Maestà portarono a Lui alcuni doni: l’oro, materiale prezioso già a quei tempi, a simboleggiare la regalità universale di Gesù, la mirra, gomma resina aromatica, estratta da una pianta, utilizzata già dagli egizi nell’ imbalsamazione dei corpi, a simboleggiare l’umanità di Gesù e l’unzione di Cristo, o l’espiazione dei peccati tramite la morte corporale; poi l’incenso, oleoresine secrete da diverse piante arbustive, usato fin dalle epoche più antiche, in numerose civiltà, nei riti propiziatori agli dèi, a simboleggiare la divinità di Gesù. Questi fatti straordinari che hanno accompagnato la nascita di Gesù e che Maria serbava nel suo cuore, confermano l’ingresso del Divino nella natura creata a realizzare: l “Emanuele” il “DIO con noi”. Il piegarsi della divinità fino ad assumere la natura umana fa sì che la natura umana, attraverso la morte e risurrezione di Gesù, possa far assumere la natura divina a tutti quelli che credono Gesù vero uomo e vero DIO.

… E’ con tali pensieri che auguro a tutti voi una BUONA EPIFANIA!

Autore del quadro Andrea Mantegna (1431-1506) Titolo: Adorazione dei Magi.

https://it.m.wikipedia.org/wiki/Magi_(Bibbia)

Non erano tre, non erano re, non si chiamavano Gaspare, Melchiorre e Baldassarre e non seguivano una “stella cometa”

http://www.ilpost.it/2017/01/06/re-magi-maghi-epifania/

www.treccani.it/magazine/atlante/cultura/I_magi_Non_erano_re_e_forse_nemmeno_tre

✨✨

girobloggando.wordpress.com/2017/01/06/una-predica-nella-festa-dellepifania-in-india/

Annunci

Un pensiero su “I Magi …”L’Epifania ci insegna che ognuno ha la sua stella speciale nel cielo. Quella che illumina il nostro cammino, conosce già il nostro destino.”

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione /  Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione /  Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione /  Modifica )

w

Connessione a %s...