Dentro la tasca di un qualunque mattino…

Immagini da FB www.romena.it


Mi piace il verbo sentire.

Sentire il rumore del mare, sentirne l’odore …

Sentire l’odore di chi ami sentirne la voce e sentirlo col cuore… A. Merini

 

Come le onde del mare – Gianmaria Testa
Ma certe nostre sere hanno un colore che non sapresti dire, sospese fra l’azzurro e l’amaranto e vibrano di un ritmo lento, lento…e noi che le stiamo ad aspettare, noi le sappiamo prigioniere come le onde del mare, come le stelle del mare…
si muovono e c’incantano le ore di certe nostre sere e sanno di partenza e di tramonto
e di sorvolare lento, lento…
ma noi che le sappiamo prigioniere, non le possiamo liberare come le onde dal mare, come le stelle dal mare

 

Dentro la tasca di un qualunque mattino …   <<< Musiculura 2005

Gianmaria Testa – Dentro la tasca di un qualunque mattino (Live …

Gianmaria Testa – Dentro la tasca di un qualunque mattino (Live)

Dentro la tasca di un qualunque mattino
dentro la tasca ti porterei
nel fazzoletto di cotone e profumo
nel fazzoletto ti nasconderei
dentro la tasca di un qualunque mattino
dentro la tasca ti nasconderei
e con la mano, che non vede nessuno,
e con la mano ti accarezzerei

salirà il sole del mezzogiorno
passerà alto sopra di noi
fino alla tasca del pomeriggio
ti porto ancora
se ancora mi vuoi

salirà il sole del mezzogiorno
e passerà alto, molto sopra di noi,
fino alla tasca del pomeriggio
dall’altra tasca ti porto
se vuoi

dentro la tasca di un qualunque mattino
dentro la tasca ti porterei
nel fazzoletto di cotone e profumo
nel fazzoletto ti nasconderei

dentro la tasca di un qualunque mattino
dentro la tasca ti nasconderei
e con la mano, che non vede nessuno,
e con la mano ti accarezzerei
e con la mano, che non vede nessuno,
con questa mano ti saluterei


Ci sono parole che si fanno largo nella nostra vita e che è bene si depositino anche su una pagina, perché così che si fanno cammino nel mondo…

Ci sono testimonianze che non sono solo discorsi messi in fila, sono davvero in testomone che passa di mano in mano , come per dire: adesso tocca a te.


Dentro la tasca di un qualunque mattino …  ti amerei.

Annunci

3 pensieri su “Dentro la tasca di un qualunque mattino…

  1. Le traiettorie delle mongolfiere – Gianmaria Testa

    lasciano tracce impercettibili, le traiettorie delle mongolfiere e l’uomo che sorveglia il cielo non scioglie la matassa del volo e non distingue più l’inizio di quando sono partite… sopra gli ormeggi e la zavorra sono partite… tolti gli ormeggi e la zavorra sono partite… a guardarle sono quasi immobili, lune piene contro il cielo chiaro e l’uomo che le sorveglia, adesso, non è più sicuro se veramente sono mai partite oppure sono sempre state lì, senza legami, colorate e immobili così…
    anche noi… anche noi, con gli occhi controvento al cielo, abbiamo cercato e perso le tracce del loro volo dentro le nuvole del pomeriggio, nei pomeriggi delle città, ma chissà dove è incominciato tutto… chissà…
    anche noi… anche noi, con le mani puntate al cielo, abbiamo cercato e perso le tracce del loro volo…
    anche noi… anche noi, nelle nuvole del pomeriggio, nei pomeriggi delle città… ma chissà dove è incominciato tutto, chissà…
    lasciano tracce impercettibili, le traiettorie delle mongolfiere e l’uomo che sorveglia il cielo non scioglie la matassa del volo e non distingue più l’inizio di quando sono partite… sopra gli ormeggi e la zavorra sono partite… sopra gli indugi e la zavorra sono partite…

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...