ZEN… parole che orientano.

 

scuoladelvillaggio.wordpress.com
Camminare, viaggiare, pellegrinare

www.scuoladelvillaggio.it 

Prossimo -incontro 1° luglio 2017

PAROLE CHE ORIENTANO

 Puoi organizzare la mente con reti di parole, modi di pensare che ti diano luce, coraggio e armonia  per vivere. Puoi addomesticare pensieri, creare schemi mentali e modi di comunicare sani e vitali, esempio:

 

  1. “Ho una convinzione: gli unici veramente felici sono quelli che hanno cercato e trovato il modo di rendersi utili agli altri “. [A. Schweitzer].

 

  1. “La più grande disgrazia che ti possa capitare è quella di non essere utile a  nessuno”. [R. Follerau].

 

  1. “Quel che fai agli altri può essere una goccia, ma è quella goccia che dà qualità alla vita“. [M. Teresa].

 

  1. “Sognai che la vita fosse gioia, scoprii che era servizio. Ho servito e nel servire ho  trovato gioia”. [Tagore].

 

  1. “Coltiva la capacità di meravigliarti davanti a ciò che altri danno per scontato, contempla ciò che è ordinario con sguardo straordinario“. [Aristotele].

 

  1. “Quando sei malcontento slanciati nella emozione opposta e fa l’esercizio delle prove per assenza: se non avessi salute, cibo, riparo, relazioni umane, speranza di vita…. Non sei disturbato dalla realtà, ma dalla interpretazione che né fai”. [M. Aurelio].

 

  1. “Dentro quello che pensi e fai c’è una misura di giustizia: o rispetti e coltivi i grandi valori della vita (gentilezza, compassione, solidarietà) o la loro mancanza non aiuterà la tua crescita umana“. (Sapienza Indiana).

 

  1. “Non ha importanza che cosa hai pensato, creduto, sentito o fatto in precedenza: questo è giorno nuovo! Impegnati ad amarti e ad aver fiducia in te. Sei quello che sei e ti vuoi bene!”. [Cheri Huber].

 

  1. “Non puoi comandare i venti, ma puoi regolare le vele a tuo favore. Non puoi impedire agli uccelli della tristezza di volare sopra la tua testa, ma non lasciare che facciano il nido tra i tuoi capelli“. (Proverbio Cinese).

 

  1. “La decisione più coraggiosa che puoi prendere ogni giorno è quella di essere di buon umore ”.

 

INVITO: Quando una parola o frase ti illumina, ti parla, ti tocca, scrivila in grande ed esponila  in cucina  nella bacheca dei messaggi perché faccia compagnia alla famiglia.

Nuovi fogli messaggio

immagine web saggezza

ZEN: ARTE DI VIVERE IL PRESENTE

CON CONSAPEVOLEZZA E CON GENTILEZZA

Zen è una parola che viene dal Giappone, indica uno stile di vita semplice, leggero, liberante,  rappresenta un’esperienza nobile che puoi fare anche tu.

Puoi pulire la mente e poi arredarla con questi mantra (parole-guida):

-“Il passato se ne è andato, il futuro non è ancora arrivato, vivi la fioritura del presente più armoniosamente che puoi, è il tesoro a tua disposizione, qui ora, tocca la vita che scorre dentro e attorno a te”.

A volte sei aggrappato al passato con nostalgia, a volte sei proteso al futuro con ansia,  così trascuri la grazia del presente. A volte il corpo è qui, e la mente è altrove.

Puoi vivere con sapienza, coraggio e serenità, facendoti guidare dalle parole-guida:

  • Vivo con consapevolezza il presente puro, pieno e gratuito
  • Apprezzo ciò che c’è, metto armonia in ciò che vivo

Cogli l’attimo fuggente, con calma, dolcezza e profondità. Dal movimento delle stelle allo sbocciare di un fiore, tutto è collegato e si tiene insieme nell’amministrazione del mondo; sentiti dentro il grembo protettivo della vita!

Pratica la serenità nell’accettare gli eventi che non puoi cambiare, il coraggio di cambiare ciò che puoi e coltiva la  sapienza di distinguere tra i due. (Epitteto Filosofo Romano)

Considera queste quattro abitazioni della sapienza, possono offrire  qualche illuminazione per orientarti:

-1. Gentilezza: quando sei prudente, paziente e premuroso irradi amabilità.

-2. Benevolenza: quando dai rispetto e affetto, fai il miglior uso delle tue energie.

-3. Bellezza e Armonia: col potere dell’intenzione  trasforma l’ordinario in straordinario; fa che le azioni diventino riti, ciò gesti significativi, fatti con concentrazione, eleganza, perfezione, bellezza estetica e  risonanza cosmica; cioè tu operi di fronte allo scenario del mondo! Anche il semplice  svegliarsi, lavarsi, mangiare, conversare, camminare, bere il caffè… possono diventare riti, che danno significato, energia, armonia e  aiutano a vivere bene.

-4. Equilibrio: se riesci a non esaltarti quanto ti lodano, a non deprimerti quando ti criticano, sarai autorevole con te, non lascerai ad eventi esterni di disturbare la tua interiorità. Una sapienza orientale dice:

Quando sei contento, non essere troppo contento, quanto sei triste, non essere troppo triste…come le corde della chitarra, se sono troppo tese rischiano di rompersi, e se sono troppo allentate non danno musica” .

L’educazione Zen coinvolge anche il  corpo, con movimenti agili, flessuosi, immagina  il  salice che ondeggia al vento. Rallenta i movimenti, allunga i respiri, rilassa i muscoli del volto, parla coi gesti.

ZEN è un gemma culturale, che il Giappone offre al mondo, è una sapienza di valore universale che si offre al tuo apprezzamento e ti educa a comunicare pace nel cammini di ogni giorno.

fonte: www.scuoladelvillaggio.it

Immagine dal web  l’arte-di-essere

SUL MIO VECCHIO BLOG ilnestrosesansespine.blogspot.com

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...