Sunniti e sciiti: le differenze e l’origine dell’antica frattura.

COMBONIANUM - Formazione Permanente

Per disarmare il conflitto all’interno del mondo islamico occorre rinunciare all’identificazione tra sfera secolare e religiosa.

I numeri non sono ancora certi. Le cifre ufficiali rilasciate dal regno saudita parlano di 769 morti, eppure report della stampa internazionale e i conti dei Paesi islamici che hanno riportato vittime gonfiano il tragico bilancio: oltre 2.100. A settembre, una ressa durante il pellegrinaggio islamico alla Mecca ha portato alla morte di centinaia di persone. L’Iran sarebbe il Paese più colpito: il governo di Teheran, nazione sciita, parla di oltre 450 morti accertati. La strage ha creato un’ulteriore frattura nella storica rivalità regionale tra sunniti e sciiti. Riyad, dove regna la casa dei Saud, monarchia sunnita, “deve assumersi le responsabilità per questo grave incidente porgendo scuse alla nazione islamica e alle sue famiglie in lutto, e agire come necessario”, ha detto la Guida suprema iraniana, l’ayatollah Ali Khamenei. L’Iran è arrivato fino a…

View original post 1.964 altre parole

Annunci

Rispondi

Inserisci i tuoi dati qui sotto o clicca su un'icona per effettuare l'accesso:

Logo WordPress.com

Stai commentando usando il tuo account WordPress.com. Chiudi sessione / Modifica )

Foto Twitter

Stai commentando usando il tuo account Twitter. Chiudi sessione / Modifica )

Foto di Facebook

Stai commentando usando il tuo account Facebook. Chiudi sessione / Modifica )

Google+ photo

Stai commentando usando il tuo account Google+. Chiudi sessione / Modifica )

Connessione a %s...